Loghi

Viaggintasca, l'Italia a portata di mano
Italy Maps

Pagina Iniziale » Informazioni Turistiche » Umbria » Vacanze e turismo nella città di Perugia

Vacanze e turismo nella città di Perugia

Quando la città di Roma era poco più di un accampamento di capanne, nella Perugia etrusca si entrava da ben 7 porte, tra cui particolarmente imponente, la Porta Pulchra o d'Augusto.
Entrando da Porta San Pietro, rifatta all'esterno da Agostino di Duccio nel 1475, s'incontra a destra la basilica di San Domenico; nei chiostri e nel convento attiguo è stato ordinato l'importantissimo Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria.
Si raggiunge poi, la Piazza del Sopramuro, dove si allineano il palazzo quattrocentesco dell'Università Vecchia, unito al Palazzo del Capitano del Popolo; proseguendo, dopo una breve salita, si apre una delle importanti piazze d'Italia: la Piazza Grande di Perugia (Piazza IV Novembre) un superbo complesso monumentale che comprende il Palazzo dei Priori, la Cattedrale ,e al centro la Fontana Maggiore del '200.
All'estremo opposto di Corso Vannucci si trova un famoso giardino-belvedere che è stato creato sopra il basamento della Rocca Paolina, ossia la fortezza fatta erigere da Papa Paolo III nel 1540.
Questo basamento racchiude, come sotto un'enorme campana, un intero quartiere della città vecchia, una città morta, una specie di Pompei Medievale che è stata rimessa in luce e di cui la visita è oltremodo affascinante.
Le salite e le gradinate sono di norma ripide, sia quelle che risalgono alle età più remote sia quelle tracciate in epoche più recenti.
Ad esempio la rampa di Via delle Prome, partendo dall'Arco d'Augusto, conduce al punto più alto della città, dove sorgeva la fortezza di Porta Sole eretta nel secolo XIV dal Gattapone e in seguito distrutta a furore di popolo.
Anche la più fugace visita a questo centro d'arte di storia e di cultura non deve trascurare il complesso di San Francesco, e l'Oratorio di San Bernardino: capolavoro d'Agostino di Duccio, che, ricoprendone la facciata di bassorilievi di incantevole grazia e finezza di modellato, ne fece un piccolo poema della scultura rinascimentale.
Fra le più importanti manifestazioni che sono organizzate nella città meritano senza dubbio note particolari il festival musicale di Umbria Jazz e la manifestazione gastronomica di Eurochocolate.

Itinerari turistici e percorsi suggeriti:
Da Piazza IV Novembre all'Oratorio di San Bernardino
Partendo da Piazza IV Novembre, ove sorgono i monumenti principali (Fontana Maggiore, la Cattedrale, e il Palazzo dei Priori, dove si trova il Museo Nazionale dell'Umbria), si prosegue per Corso Vannucci, la via principale della città.
Giunti a Piazza Italia, che occupa il sito della cinquecentesca rocca Paolina, si ritorna a Piazza IV Novembre passando per Via Biagiotti, senza perdersi il Palazzo del Capitano del Popolo. Imboccata a questo punto Via dei Priori, si giunge infine all'Oratorio di San Bernardino, gioiello di architettura e decorazione plastica rinascimentale.
.Da San Pietro a Sant'Agostino
Partendo dalla Chiesa di San Pietro, del X secolo, si passa a fianco della chiesa di San Domenico, dove sorge il Museo Archeologico.
Percorsa quindi via XX Settembre, si passa di fronte alla chiesa di Santa Maria Nuova, e si arriva di fronte allo stupendo Arco di Augusto. Sulla destra si trova la bella chiesa di Sant'Agostino.

Raccolta Foto

 

Consorzio Nazionale Idea Turismo © 2019 Consorzio Nazionale Idea Turismo S.C.S. - Tutti i diritti riservati. | P.IVA: IT 04424070870 | design & developed by design by Axpmedia Soc. Coop. Axpmedia Soc. Coop.